Fondata nel 1974 per pubblicare il settimanale SPORTNOVE, la CORPONOVE con la direzione del giornalista professionista Gianmario Colombo già negli Anni Ottanta aveva affiancato al suo primo periodico, altri settimanali, quindicinali, quadrimestrali di sport e di vita bergamasca.

Parallelamente Colombo dava avvio alla collana ARTISTI BERGAMASCHI, promossa dalle Banche di Credito Cooperativo, giunta al ventiduesimo volume, che spazia dal DUECENTO al NOVECENTO fino ai due recenti volumi: “GAETANO DONIZETTI, l’arte della musica, la musica nell’arte” e “Un’idea su TORQUATO TASSO tra poesia e pittura”.

Diverse le pubblicazioni su GIACOMO MANZÙ, MARIO DONIZETTI e TRENTO LONGARETTI per i rapporti di stima e amicizia consolidatisi nel corso degli anni, con presentazione di libri nella dimora di Manzù, nel Museo di Ardea, nella sede delle BCC di Roma e nella sala della protomoteca del Comune di Roma (“Manzù scultore” e “Manzù pittore”), nella sede del Senato (“Lo scultore e la ballerina”), a Palazzo della Ragione di Bergamo (“Manzù l’artista di Papa Giovanni) a Sotto il Monte (“Manzù e Papa Giovanni sculture dell’anima”). Numerose le presentazioni dei libri di Mario Donizetti al Circolo della Stampa e al Circolo del Giardino di Milano, fino alla bella Mostra a Palazzo della Ragione dei “Vizi Capitali”.

In collaborazione con Assessorati della cultura e Istituzioni, la CORPONOVE ha pubblicato i cataloghi per le mostre di “Morzenti, l’immagine rivelata”, “Ceresa, luce della realtà”, “Pietro e Paolo Servalli”, “Siccardi - Sculture, Disegni, Sanguigne”, “Omaggio a Francesco Domenighini”, “Severo Vescovi, sculture, disegni, pitture”, e per le celebrazioni dei “Vent’anni dall’Albero degli zoccoli di Olmi”. Nel 2003 ha collaborato con l’Istituto Superiore David Turoldo di Zogno alla realizzazione del volume sugli affreschi della quattrocentesca Cappella di Pagliaro.

Dotata di moderne tecnologie di prestampa, di giornalisti professionisti, di tecnici specializzati con accuratissima attenzione alla qualità del colore, della impaginazione e della grafica, di una organizzazione per etichettatura e postalizzazione, la CORPONOVE, oltre a pubblicare edizioni proprie di libri e periodici, realizza libri, periodici, brochure e depliant, per conto terzi con una sintonia che sempre aggiunge alla professionalità, la passione e il rapporto umano.
Presentazione allo scultore Manzù nella sua casa di Ardea della monografia “Manzù”, con l’editore Gianmario Colombo, Silvana Milesi, Inge Manzù, lo scultore e i direttori delle BCC bergamasche Ferri e Frigeri.
Gianmario Colombo, a Roma, saluta gli ospiti alla presentazione del libro "Manzù". Con lo scultore Giacomo Manzù, Giulio Carlo Argan, Silvana Milesi, Vincenzo Mollica, il ministro Pandolfi, dirigenti delle BCC bergamasche e nazionali, il presidente della Provincia di Bergamo Galizzi.
Presentazione della Mostra “I Vizi Capitali” a Palazzo della Ragione di Bergamo (Donizetti, l’editore Colombo, Vera Slepoj, lo scrittore Maurensig, Marabini, Antonello, il presidente della Provincia Bettoni, gli assessori Bonomo e Tecla Rondi).
Presentazione al Circolo della Stampa di Milano del libro “I Vizi Capitali di Mario Donizetti". Da sinistra Silvana Milesi, Carlo Maria Pensa, Gaspare Barbiellini Amidei, Vera Slepoj, Mario Donizetti, Francesca Pini.
Il numero “In Mostra”, pubblicato in occasione della Mostra “I Vizi Capitali di Mario Donizetti" a Palazzo della Ragione di Bergamo.
La giornalista Silvana Milesi, curatrice della collana Artisti Bergamaschi della Corponove, al Circolo della Stampa con Gaspare Barbiellini Amidei alla presentazione del libro “I Vizi Capitali di Mario Donizetti”.
Presentazione al Circolo della Stampa di “Lettera a Hegel” di Mario Donizetti. Dopo una breve introduzione dell'editore giornalista Gianmario Colombo, hanno dialogato con il pubblico attento e partecipe lo scrittore Carlo Castellaneta, il filosofo Francesco Rinaldini, il giornalista Carlo Maria Pensa, il pittore Mario Donizetti, l'on. Giancarlo Lombardi, il giornalista Lucio Lami e il direttore dell'Istituto "Mario Negri", Silvio Garattini (da sinistra a destra al tavolo dei relatori).